Cosa significa Bipolare?

Cosa significa Bipolare?

La malattia bipolare è una malattia mentale cronica nella famiglia dei disturbi dell’umore. Ma cosa significa davvero questo termine, quali sono i sintomi e i trattamenti di questa patologia?

Cosa significa Bipolare?

Il disturbo bipolare, precedentemente chiamato malattia maniaco-depressiva, è una malattia a lungo termine che causa cambiamenti di umore. Può assumere varie forme. Nella sua forma più tipica, alterna periodi di alto umore (episodio maniacale) e umore basso (episodio depressivo).

Il bipolarismo è una malattia vincolante, che colpisce la vita quotidiana ma che può essere gestita. Si traduce in un’estrema perdita di controllo nel comportamento, nella parola e negli impulsi e nell’incapacità di gestire le emozioni. Può quindi dare origine a disturbi d’ansia. I pazienti sperimentano disturbi cognitivi e del sonno.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) classifica il disturbo bipolare come la sesta più grande disabilità al mondo. I soggetti bipolari hanno in media un’aspettativa di vita ridotta di 10 anni rispetto alla popolazione generale, soprattutto a causa di tentativi di suicidio più frequenti: il 20% dei pazienti non trattati muore in questo modo.

Il disturbo bipolare viene purtroppo spesso confuso con la depressione, che ritarda la diagnosi e penalizza i pazienti.

Le cause potenziali del bipolarismo

L’uso di farmaci, periodi di stress e mancanza di sonno favorirebbero l’insorgenza del disturbo bipolare. Gli attacchi della malattia possono essere favoriti anche da alcuni farmaci (antidepressivi, corticosteroidi, ecc.).

Potrebbe interessarti anche:   La fame chimica fa ingrassare?

I Sintomi

Come abbiamo detto il disturbo bipolare è caratterizzato da fasi alterne di depressione ed episodi maniacali. Le fasi si articolano su pochi giorni o su un periodo più lungo. Nel frattempo, il paziente attraversa periodi di stabilità.

Gli episodi depressivi sono caratterizzati in particolare da perdita di interesse; perdita di piacere; un disturbo dell’appetito; un disturbo del sonno; un calo di concentrazione: un senso di colpa; pensieri suicidi.

Altresì gli episodi maniacali sono caratterizzati da idee di grandezza e mitomania; energia illimitata; una sensazione di intensa felicità; bisogno di parlare; una riduzione del tempo necessario per dormire; incapacità di concentrazione; agitazione, aumento del piacere con determinati comportamenti pericolosi (sessualità, acquisti compulsivi); a volte momenti di delirio o allucinazioni.

Questi sintomi sono presenti per un minimo di una settimana e possono richiedere il ricovero in ospedale.

Attualmente il disturbo bipolare è ancora sottodiagnosticato.

Se si sospetta un disturbo bipolare, una consulenza psichiatrica può confermare la diagnosi. Viene spesso eseguita in ambiente ospedaliero da uno psichiatra che inizierà con un controllo sanitario completo. L’interrogatorio del medico mira a determinare se non vi è dipendenza da alcol o droghe, per definire se l’assunzione di farmaci non è collegata all’insorgenza dei sintomi.

Was this helpful?

/

Lascia un commento 0