Come si usa un transpallet?

Come si usa un transpallet?

Cosa sono i transpallet e quali sono gli utilizzi più comuni?

Il transpallet è un macchinario destinato alla movimentazione delle merci formato da due forche, generalmente in acciaio, collegate ad un braccio centrale dove sono presenti degli agganci specifici per la presa della guida.

Tendenzialmente rivestito in acciaio, questo particolare tipo di carrello elevatore viene gestito manualmente da un operatore e le sue dimensioni possono variare a seconda delle esigenze industriali e in base al carico che dovrà sopportare (i più grandi transpallet possono sollevare pesi che sfiorano le 2,5 tonnellate).

Il transpallet è concepito per essere utilizzato su superfici piane e prive di ingombri a terra che potrebbero mettere a repentaglio il suo funzionamento e danneggiarlo.

Inoltre, essendo il transpallet un carrello elevatore composto da meccanismi esposti a grosse sollecitazioni dovute ai suoi carichi, necessita una corretta manutenzione e pulizia ordinaria dagli accumuli di detriti.

Per ultimo, ma non meno importante, per utilizzarlo occorre essere in possesso di un patentino rilasciato dopo una formazione dedicata imposta dalla legge italiana; vediamola insieme.

Quali certificazioni e formazione per l’utilizzo di un transpallet?

Prima di tutto, occorre evidenziare subito che il patentino serve solamente per utilizzare transpallet provvisti di motore (elettrico o a scoppio), mentre non occorre alcuna certificazione per tutti quei carrelli elevatori completamente sprovvisti di motore.

Potrebbe interessarti anche:   Come organizzare un magazzino?

Quindi, quale formazione deve avere l’operatore di transpallet elettrici?

I carrelli elevatori rientranti nella normativa Accordo Stato Regioni 22/02/2012 prevedono una formazione mirata degli operatori per condurre questi mezzi che si distinguono in due tipologie specifiche:
Transpallet elettrico uomo a bordo seduto
Transpallet elettrico con pedana

Per la prima tipologia sono richieste dodici (12) ore minime di formazione per condurre i carrelli semoventi con conducente a bordo seduto, carrelli elevatori telescopici e telescopici rotativi.

Per la seconda tipologia con operatore a bordo in piedi, la normativa prevede invece una formazione più approfondita dato che questi mezzi richiedono maggiore responsabilità e conoscenza del loro funzionamento. In ques’ultimo caso la formazione degli operatori non sarà normata dall’Accordo Stato Regioni, ma direttamente dall’articolo 73 c.4 D.Lgs.81/08 in accordo con il datore di lavoro.

Per gli operatori già in possesso del suddetto patentino, occorre invece un addestramento pratico che, solitamente, si svolge in 2 o 4 ore.

Quali sono le ipologie di carrelli elevatori

Sul mercato odierno, esistono generalmente tre tipologie di carrelli elevatori:
Transpallet manuali o elettrici;
Carrelli elevatori classici quali: stoccatori, carrelli retrattili, trilaterali e controbilanciati;
Sistemi per la preparazione di ordini.

Inoltre, è possibile suddividere questi carrelli in altri due gruppi:
Carrelli manuali: appartenenti unicamente ai transpallet;
– Carrelli automatici: ne fanno parte i transpallet elettrici, lo stoccatore, i retrattili, i trattorini e i carrelli elevatori tradizionali.

Potrebbe interessarti anche:   Posso farmi accreditare lo stipendio su una carta prepagata?

In conclusione, la tipologia di carrello elevatore si baserà sempre in base alle necessità di un’azienda e dell’utilizzo che occorre farne.

Ecco una lista dei carrelli elevatori industriali più usati:
Carrelli elettrici;
Carrelli diesel;
Carrelli benzina e GPL;
Commissionatori;
– Stoccatori;
Retrattili;
Carrelli telescopici;
Transpallet elettrici;
Transpallet manuali;
– Carrelli fuoristrada.

I carrellisti rappresentano una figura professionale molto richiesta considerato l’exploit degli e-commerce e della logistica dell’ultimo miglio. Se sei un’azienda che opera nei settori Logistica e Trasporti è importante valutare il partner giusto per la formazione del personale addetto alla movimentazione.
Sul territorio nazionale sono presenti distributori e rivenditori professionali che oltre ad offrire un servizio di vendita ed assistenza, organizzano corsi di formazione per carrellisti e operatori addetti all’uso dei transpallet.

Was this helpful?

1 /

Lascia un commento 0