Perché senza api moriremo?

senza api moriremo

Questa domanda può apparire banale, anche perché nella percezione umana le api sono vissute come una minaccia, con il loro pungiglione e soprattutto causa di potenziali reazioni allergiche se malauguratamente si finisce nelle loro grinfie. Ma il realtà ciò che è vero è che le api sono “impollinatrici” come molti altri insetti.

Gli impollinatori transitano sui fiori uno alla volta per nutrirsi, essendo questo nettare il loro il cibo. Saltando sui fiori trasportano il polline: sono i piccoli chicchi che permettono alle piante di riprodursi. Nove piante da fiore su dieci sulla terra hanno bisogno di un insetto per visitare i loro fiori per riprodursi. È quindi gran parte delle piante che necessitano di impollinatori e in particolare di api.

Perché senza api moriremo?

Ma come ci riguarda così da vicino? Ciò ci tocca davvero profondamente poiché si è scoperto che più di sette piante su dieci che mangiamo devono essere impollinate da un insetto. Se gli impollinatori scomparissero, molta della verdura alla base della nostra alimentazione, scomparirebbe quindi mangeremmo molto meno.

Prendiamo l’esempio di una colazione: senza impollinatori non avremo più succhi di frutta (mele, pere), marmellate (more, lamponi), miele (fatto dalle api mellifere), caffè, mandorle, ecc.

morte api

Senza le api siamo destinati ad estinguerci?

Ma questo significa che “senza le api non possiamo vivere”? Non proprio. Per una parte del nostro cibo, è il vento che funge da impollinatore e non gli insetti: soffiando manda il polline nei campi di grano e mais, per esempio. Quindi potremmo continuare a mangiare cibi, come il pane fatto con il grano, ma mangeremmo molte meno cose diverse, e sarebbe comunque un po’ triste.

Potrebbe interessarti anche:   Perché vicino al mare fa più caldo?

Proteggere gli impollinatori significa quindi permetterci di mangiare tantissime cose buone, ma anche e soprattutto permettere a tutte le piante da fiore che ci circondano di riprodursi per continuare ad esistere.

Delle cento specie vegetali che forniscono il 90% del cibo nel mondo, più del 70% dipende dalle api per la loro impollinazione e il modo in cui l’umanità gestisce, o gestisce male, il potenziale della natura, in particolare gli impollinatori, definirà in parte il nostro futuro collettivo nel ventunesimo secolo.

Was this helpful?

/

Lascia un commento 0